WTA: l’ultima frontiera del fitness. La parola al coach Comelli.

img_4106-212x300WTA, ecco l’ultima novità tutta italiana riguardo il functional training

Ma di che cosa si tratta? In occasione dell‘open day per la presentazione del primo centro WTA a Parma, che avverrà sabato 1 ottobre in via Zanguidi 2 a Parma, ne parleremo con Christian Comelli.

Christian è un coach WTA.

WTA è la sigla di Warrio’s Training Academy. La sua particolarità è che non servono macchinari complessi, ma solo il pieno controllo del proprio corpo con l’ausilio di attrezzature quali kettlebell, clubbel, flyng, funi, bilanceri ecc..

Si sfruttano a pieno i movimenti della persona. Si aumentano così mobilità ed elasticità muscolare.

Questi elementi sono fondamentali per il miglioramento della postura, della forza e resistenza. Tutti elementi essenziali per la buona salute e la prevenzione di infortuni. Viene quindi messo al centro l’uomo e non la macchina.

dsc_4135-300x200   dsc_4160-300x200

 

Si tratta di una ginnastica a corpo libero attraverso esercizi che richiamano anche la gestualità quotidiana. Il corpo viene coinvolto nella sua totalità.

Per questo il WTA è ottimo per bambini in fase di crescita e per riabilitazione.

Ma lasciamo la parola a Christian.

Ciao Christian, puoi presentarti brevemente?

Ciao, mi chiamo Christian Comelli, e sono Coach WTA PER l’Emilia Romagna.
Ho 42 anni e pratico sport e palestra da quando avevo 17 anni. Sono personal trainer e preparatore atletico, e attualmente lavoro all’accademia AWTKA di arti marziali, dove da quest’anno partiamo con il centro WTA PARMA.

Ho approcciato al metodo WTA , ideato del Master trainer Emilio Troiano nel 2009 e mi ha subito appassionato per la validità del metodo e la professionalità di come vengono proposti i numerosi corsi proposti, potendo dare ad un trainer una conoscenza a 360° sul mondo dell’allenamento funzionale non solo per gli sport da combattimento ma con una visione ben più ampia e completa.

 

Puoi parlarci di questo nuovo tipo di functional?

Il metodo WTA mette al centro dell’allenamento la persona, partendo dal fatto che in ogni momento e in ogni sport il nostro corpo dev’essere in grado di muoversi nella tridimensionalità e con movimenti corretti e sempre controllati. Partendo da questo presupposto andiamo a migliorare quella che è la nostra postura. Migliorare la mobilità articolare e l’elasticità muscolare, per poi accrescere quelle qualità fisiche di cui abbiamo bisogno, apportando benefici fisici sulle prestazioni e sulla salute.

Puoi spiegarci cosa contraddistingue il WTA dagli altri tipi di ginnastica “tradizionali”?

La cura dei movimenti e del controllo della postura e delle tecniche di esecuzione dei vari esercizi e movimenti fa si che si possa raggiungere qualsiasi obbiettivo in salute. Si azzerano infortuni e si migliora la qualità della vita (fisicamente parlando, ovvio). Si riscoprono a pieno le enormi potenzialità del nostro corpo, che sedentarietà e comodità hanno sopito.

Da quanto tempo e come mai ti sei avvicinato al WTA?

Da 3 anni alleno con il metodo WTA. Continuo ad avere ottimi risultati e soddisfazioni. Proprio per le potenzialità e la professionalità alla base del metodo hanno fatto si che la mia formazione continui con questa grande ACCADEMIA ( o come la chiamiamo noi, WTA family).

Prima praticavi altri tipi di sport?

Si come detto praticato sport da combattimento e arti marziali da quando avevo 17 anni, ho iniziato con il karate per poi entrare nel mondo della kick boxing a 20 anni, prima come agonista (senza ottenere grandi risultati, lo ammetto 🙂 ), poi come allenatore.
Ho praticato anche altri sport negli anni oltre al combat. Mi piace sperimentare e mettermi alla prova, e forse proprio questo mi ha dato l’esigenza di una preparazione fisica adeguata e studiata. Questo non solo per me ma anche per le persone che alleno.

Che influenza ha avuto il WTA sulle tue prestazioni sportive?

ENORME
Come ti accennavo prima ho riscoperto enormi potenzialità del mio corpo ed ho continui miglioramenti sia a livello di prestazioni che fisici. Inoltre guadagno anche e soprattutto in salute.
Lo stesso posso dire per le persone che alleno, hanno continui aumenti di prestazioni, e miglioramenti sulla mobilità articolare e la postura non indifferenti, con tutti i benefici sopra descritti.

Consiglieresti questo tipo di functional a un target di persone particolare?

TUTTI.
Chiunque ha bisogno di restare in salute prima di tutto, ma avendo una così ampia preparazione e formazione su quello che è l’allenamento, chiunque ne può trarre molto beneficio. Dal bambino per ottimizzare la sua coordinazione e crescere forte e in salute all’anziano che vuole mantenersi in movimento. Oppure persone sedentarie ormai da troppo tempo o per chi vuole semplicemente tenersi in forma, fino ad arrivare a chi vuole avere prestazioni sportive importanti o ottenere obbiettivi estetici (dimagrire, definirsi, aumentare di massa muscolare). Il tutto aumentando la conoscenza e la cura del nostro corpo.

 

 

dsc_4139-e1474744194540-300x163 dsc_4160-300x200 dsc_4150-e1474744219442-300x188

Direi che è un esercizio favoloso per la nostra salute!!

Io pratico calcetto e running, credo proprio potrebbe servirmi per evitare i piccoli traumi.

Quindi vi aspettiamo numerosi Sabato 1 ottobre in via Zanguidi n, 2 a Parma!!!

Non mancate!!!

Se pensi che questo ti sia stato utile e/o ti è piaciuto metti un Like e/o condividi.