Stanchezza e paura: spezzare il legame e vivere meglio

Stanchezza e paura. Puoi pensare che siano due cose assolutamente slegate. Pensi “io sono stanca/o perchè lavoro tanto”, ho una famiglia a cui pensare”… Eppure anche i single sono stanchi…vedi la pubblicità di mille integratori, li assumi ma nulla cambia.

_homer      stanchezza Belgium

Allora fermati! Prova a pensare cosa mi fa paura?

Eh si… stanchezza e paura sono fortemente legate tra loro. La paura attiva una parte del nostro cervello, l’amigdala, che aumenta la nostra attenzione. Si la paura crea stanchezza e stress. Mette il tuo cervello e fisico in condizioni di continua allerta e difesa. Per questo ti senti stanco: fai sempre la guardia! Ricorda anche che la paura prevale sulle altre emozioni e ti impedisce di viverle fino in fondo!

Non tutte le tue paure sono consce, per questo è necessario fermarsi un attimo e magari provare a meditare.

Purtroppo si vive di paure: paura del capo, paura di sbagliare, di fare un incidente in mezzo al traffico, paura che qualcosa vada storto.

Ad esempio io avevo paura anche quando stavo vivendo un momento felice. Temevo che finisse, che si verificasse qualcosa di poco piacevole.

Ora pensa: di cosa ho paura? Cosa vivo con ansia? Rilassati e lascia che i pensieri scorrano.

Poi la svolta: ripeti “io mi voglio bene”. Basta!! Supera i dubbi e le paure. Innanzi a tutto inizia a prenderti cura di tè stessa/o. Cura l’aspetto fisico, fai un pò più movimento e indossa qualcosa di nuovo (non occorre sia costoso).

Soprattutto prova a cambiare le piccole abitudini. Parlerò di questo più approfonditamente nel mio prossimo infoprodotto.

Non si tratta di stravolgere la vita (un cambiamento improvviso potrebbe essere causa di ulteriore stress emotivo), ma di cambiare proprio quelle piccole “usanze” che spesso ci danno conforto.

Infatti, anche se a livello inconscio, ti “nascondi” dietro quei piccoli gesti e atti che ti danno sicurezza: fare colazione alla stessa ora, mangiare le stesse cose, percorrere la stessa strada per andare al lavoro ecc ecc. Allora da domani cerca una strada alternativa e cambia percorso per andare al lavoro. Cambia il menu della colazione. Usa più la mano sinistra per svolgere le piccole attività.

Cerca di avere dei rapporti con le altre persone di qualità. Stai con amici veri e sinceri o più con la tua famiglia. L’importante che tu non provi solitudine, ma che ti senta libera/o di esprimere te stessa/o.

Cerca di superare le paure quotidiane. Non pensare che puoi sbagliare, ma respira profondamente e pensa alla soddisfazione di svolgere un buon lavoro. Questo atteggiamento di impedisce di vedere gli ostacoli ma ti permette di andare oltre e focalizzarti sul risultato.

images1

Alzati mezz’oretta prima del solito, svolgi 10 minuti esercizi fisici (basta un pò di stretching) , dieci minuti di meditazione e dieci minuti di lettura.

Durante la meditazione liberati da tutti i pensieri, lasciali correre, prendine consapevolezza, ringrazia per qualcosa di bello.

Be Sociable, Share!
Taggato , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *