WTA: l’ultima frontiera del fitness. La parola al coach Comelli.

img_4106-212x300WTA, ecco l’ultima novità tutta italiana riguardo il functional training

Ma di che cosa si tratta? In occasione dell‘open day per la presentazione del primo centro WTA a Parma, che avverrà sabato 1 ottobre in via Zanguidi 2 a Parma, ne parleremo con Christian Comelli.

Christian è un coach WTA.

WTA è la sigla di Warrio’s Training Academy. La sua particolarità è che non servono macchinari complessi, ma solo il pieno controllo del proprio corpo con l’ausilio di attrezzature quali kettlebell, clubbel, flyng, funi, bilanceri ecc..

Si sfruttano a pieno i movimenti della persona. Si aumentano così mobilità ed elasticità muscolare.

Questi elementi sono fondamentali per il miglioramento della postura, della forza e resistenza. Tutti elementi essenziali per la buona salute e la prevenzione di infortuni. Viene quindi messo al centro l’uomo e non la macchina.

dsc_4135-300x200   dsc_4160-300x200

 

Si tratta di una ginnastica a corpo libero attraverso esercizi che richiamano anche la gestualità quotidiana. Il corpo viene coinvolto nella sua totalità.

Per questo il WTA è ottimo per bambini in fase di crescita e per riabilitazione.

Ma lasciamo la parola a Christian.

Ciao Christian, puoi presentarti brevemente?

Ciao, mi chiamo Christian Comelli, e sono Coach WTA PER l’Emilia Romagna.
Ho 42 anni e pratico sport e palestra da quando avevo 17 anni. Sono personal trainer e preparatore atletico, e attualmente lavoro all’accademia AWTKA di arti marziali, dove da quest’anno partiamo con il centro WTA PARMA.

Ho approcciato al metodo WTA , ideato del Master trainer Emilio Troiano nel 2009 e mi ha subito appassionato per la validità del metodo e la professionalità di come vengono proposti i numerosi corsi proposti, potendo dare ad un trainer una conoscenza a 360° sul mondo dell’allenamento funzionale non solo per gli sport da combattimento ma con una visione ben più ampia e completa.

 

Puoi parlarci di questo nuovo tipo di functional?

Il metodo WTA mette al centro dell’allenamento la persona, partendo dal fatto che in ogni momento e in ogni sport il nostro corpo dev’essere in grado di muoversi nella tridimensionalità e con movimenti corretti e sempre controllati. Partendo da questo presupposto andiamo a migliorare quella che è la nostra postura. Migliorare la mobilità articolare e l’elasticità muscolare, per poi accrescere quelle qualità fisiche di cui abbiamo bisogno, apportando benefici fisici sulle prestazioni e sulla salute.

Puoi spiegarci cosa contraddistingue il WTA dagli altri tipi di ginnastica “tradizionali”?

La cura dei movimenti e del controllo della postura e delle tecniche di esecuzione dei vari esercizi e movimenti fa si che si possa raggiungere qualsiasi obbiettivo in salute. Si azzerano infortuni e si migliora la qualità della vita (fisicamente parlando, ovvio). Si riscoprono a pieno le enormi potenzialità del nostro corpo, che sedentarietà e comodità hanno sopito.

Da quanto tempo e come mai ti sei avvicinato al WTA?

Da 3 anni alleno con il metodo WTA. Continuo ad avere ottimi risultati e soddisfazioni. Proprio per le potenzialità e la professionalità alla base del metodo hanno fatto si che la mia formazione continui con questa grande ACCADEMIA ( o come la chiamiamo noi, WTA family).

Prima praticavi altri tipi di sport?

Si come detto praticato sport da combattimento e arti marziali da quando avevo 17 anni, ho iniziato con il karate per poi entrare nel mondo della kick boxing a 20 anni, prima come agonista (senza ottenere grandi risultati, lo ammetto 🙂 ), poi come allenatore.
Ho praticato anche altri sport negli anni oltre al combat. Mi piace sperimentare e mettermi alla prova, e forse proprio questo mi ha dato l’esigenza di una preparazione fisica adeguata e studiata. Questo non solo per me ma anche per le persone che alleno.

Che influenza ha avuto il WTA sulle tue prestazioni sportive?

ENORME
Come ti accennavo prima ho riscoperto enormi potenzialità del mio corpo ed ho continui miglioramenti sia a livello di prestazioni che fisici. Inoltre guadagno anche e soprattutto in salute.
Lo stesso posso dire per le persone che alleno, hanno continui aumenti di prestazioni, e miglioramenti sulla mobilità articolare e la postura non indifferenti, con tutti i benefici sopra descritti.

Consiglieresti questo tipo di functional a un target di persone particolare?

TUTTI.
Chiunque ha bisogno di restare in salute prima di tutto, ma avendo una così ampia preparazione e formazione su quello che è l’allenamento, chiunque ne può trarre molto beneficio. Dal bambino per ottimizzare la sua coordinazione e crescere forte e in salute all’anziano che vuole mantenersi in movimento. Oppure persone sedentarie ormai da troppo tempo o per chi vuole semplicemente tenersi in forma, fino ad arrivare a chi vuole avere prestazioni sportive importanti o ottenere obbiettivi estetici (dimagrire, definirsi, aumentare di massa muscolare). Il tutto aumentando la conoscenza e la cura del nostro corpo.

 

 

dsc_4139-e1474744194540-300x163 dsc_4160-300x200 dsc_4150-e1474744219442-300x188

Direi che è un esercizio favoloso per la nostra salute!!

Io pratico calcetto e running, credo proprio potrebbe servirmi per evitare i piccoli traumi.

Quindi vi aspettiamo numerosi Sabato 1 ottobre in via Zanguidi n, 2 a Parma!!!

Non mancate!!!

Se pensi che questo ti sia stato utile e/o ti è piaciuto metti un Like e/o condividi.

Palazzo Gozzi: il primo Bad & Beauty, tra coccole e meraviglie

dsc_4017-e1474209048217-200x300Lo scorso 18 settembre, ha inaugurato a Parma Palazzo Gozzi in via Cocconcelli n.1, nel caratteristico quartiere Oltretorrente.

Palazzo Gozzi nasce da un’idea originale (anzi unica al mondo!) di Roberto Gozzi, già conosciuto e stimato parrucchiere di Parma.

Roberto è titolare del suo salone acconciature distintosi in città per cura del cliente che viene accolto e curato da uno staff gentilissimo e preparatissimo. Tutti sanno mettervi a proprio agio con delicatezza e discrezione. Oltre alla gentilezza lo staff è assolutamente competente e professionale. Ma la cosa che più mi colpisce e a cui più tengo è l’igiene. Roberto infatti utilizza spazzole e salviette monouso ed è solito sterilizzare le sue forbici prima di procedere al taglio. Inoltre l’ambiente è fantastico: giusta luce, giusto clima, e silenzio per farti vivere un momento di vero relax .

Roberto ha deciso di dare qualcosa in più: non solo bellezza ma anche ospitalità e relax. Ed è così che nasce Palazzo Gozzi Bed & Beauty!

Acquistato e ristrutturato lo splendido palazzo soprastante il salone lo ha reso una vera oasi di relax e pace.

Innanzi a tutto è possibile scegliere la colazione dal menù il giorno prima e vi sarà consegnata fresca fresca direttamente dalle migliori pasticcerie della città. dsc_4061-300x200

La novità assoluta di questo B&B è il poter usufruire di servizi di acconciatura in base al tempo di permanenza.

Nel b&b vi sono solo cinque stanze arredate con estrema raffinatezza per rendere la vostra permanenza in  un ambiente esclusivo, rilassante, piacevole, per un’ esperienza unica in un’oasi di pace e coccole!

dsc_4038-300x200 dsc_4044-e1474209160287-200x300  dsc_4049-300x200

Eh sì, dopo aver visitato le meraviglie di Parma cosa c’è di più bello di rilassarsi e lasciarsi andare nelle mani di Roberto e il suo staff per un nuovissimo look!

Ma la vera novità sono i servizi dedicate alle spose: possibilità per la futura sposa e le amiche di festeggiare l’addio al nubilato tra coccole e bollicine; la sposa può pernottare la notte prima delle nozze, in modo che Roberto le possa preparare l’acconciatura direttamente nel suo salone e da lì partire per il grande evento. Vi è la possibilità anche per gli sposi di trascorrere lì la prima notte di nozze.

Come già detto in precedenza questa è un’idea unica al mondo!!!

Il progetto è davvero strepitoso e sensazionale, in una location da favola!

Tutte le camere godono dei seguenti servizi:dsc_4033-e1474209524407-256x300
• Aria condizionata
• Riscaldamento

• Cassetta di sicurezza
• Bagno privato con doccia

• Prodotti da bagno gratuiti AVEDA

• Asciugacapelli
• Macchina per tè e caffè
• Wi-Fi gratuito

 

 

 

Photo by Fabio Ovrezzi

Il salone del camper di Parma: l’inizio di un viaggio

vita-da-camper-300x225Il salone del camper di Parma è stata un’occasione unica per me e Fabio.

Siamo sempre stati affascinati dall’idea di una vacanza in camper. Così circa tre anni fa abbiamo fatto visita al salone del camper di Parma, diventato ormai punto di riferimento per tutti i camperisti e amanti del caravanning e del turismo en plein air d’Italia e internazionali.

Il Salone del camper di solito si svolge la seconda settimana di settembre presso le fiere di Parma.

In quell’occasione abbiamo potuto arricchirci di nozioni riguardo le attrezzature, i possibili percorsi nel territorio italiano, i modelli di camper, caravan e tende. Ci siamo aggiornati anche sulle ultime tendenze e sui nuovi materiali.

Per i partecipanti della fiera vi era poi la possibilità di trascorrere un vacanza in camper di tre notti ad un prezzo occasionalmente ridotto.

Non ci abbiamo pensato due volte ed abbiamo acquistato il coupon!!

Non siamo nuovi alla vacanza in campeggio (leggi l‘articolo), ma la vacanza in camper era per noi nuova!!

Una volta prenotato il weekend abbiamo deciso di visitare l’Umbria. Non era troppo lontana da noi, non c’eravamo mai stati prima insieme e i colori dell’autunno l’avrebbero resa veramente sensazionale!!

Ci siamo informati e abbiamo visto che alle porte di moltissimi paesini umbri (da Assisi, Montefalco, Perugia ecc ecc.) vi erano tantissime aree camper attrezzate. Sono aree con a disposizione …. per la luce, scarico delle acque nere e rifornimento acqua.

Siamo partiti il venerdì sera e una volta arrivati ad Assisi ci siamo appostati ai suoi piedi e ci siamo addormentati con una visuale mozzafiato: la città là in alto, arroccata e tutta illuminata!! Ecco che cos’ha di meraviglioso la vacanza in camper.

Nei giorni successivi abbiamo visitato Spello, per poi raggiungere Bevagna. Qui siamo stati avvolti da un’atmosfera medioevale e abbiamo fatto visita alla carteria cittadina. Nella carteria vi sono ancora strumenti medievali e ricavano carta direttamente da stracci di cotone.camper-2-300x225

Abbiamo poi proseguito per Montefalco dove abbiamo sostato per un ottimo pranzo a base di salumi, formaggi e l’ottimo vino locale, il Sagrantino.

Grazie alle innumerevoli cantine abbiamo potuto acquistare qualche bottiglia di questo prodotto per me speciale.

Vagando e ammirando la campagna umbra siamo risaliti verso Perugia, Gubbio e Città del Castello.

La cosa fantastica di questa vacanza è che abbiamo potuto seguire il percorso assecondando i nostri ritmi. Se eravamo stanchi ci fermavamo per riposare o ammirare il bellissimo panorama colorato dalle suggestive sfumature autunnali.

298925_2539650139032_278061855_n-300x225

 

Se avevamo fame dovevamo solo scegliere un locale nel quale ristorarci o semplicemente salire in camper e prepararci un buon pranzetto. All’interno del camper è come essere a casa propria e si ha a disposizione ogni comodità.

Non avevamo orari da rispettare nè per il pranzo nè per la cena…eravamo liberi.

Con tutta calma abbiamo deciso di tornare a casa passando per il mare e perchè no? prepararci un aperitivo in riva alla spiaggia!!

302490_2539643578868_1898179499_n-300x225

 

E’ stata un’esperienza bellissima e molto rilassante. Se avete la possibilità fate un salto al salone del camper e provate una vacanza  en plein air: libertà, relax, pace e meraviglie.

Se pensi che questo articolo ti sia stato utile o ti è piaciuto metti un Like e condividi.

 

Tutti Matti per Colorno: incontro tra arte e divertimento

 

dsc_3841-300x200

Nelle giornate del 2, 3 e 4 settembre nel comune di Colorno (PR) si svolge l’ormai famosissimo festival “Tutti Matti per Colorno”.

Ormai all’ottava edizione, il festival ha visto di anno in anno un pubblico sempre più vasto (alcune serate hanno contato fino a 10.000 persone) che in questi giorni letteralmente invade la città!

L’idea di questo festival nasce dalla proposta della compagnia colornese del Teatro Necessario con lo scopo di riqualificare Colorno e di presentare forme di arte alternative e nuove. dsc_3759-e1472886904277-200x300

Si vuole dare libero spazio a veri e propri artisti anticonvenzionali, si vogliono togliere i bambini e le loro famiglie da centri commerciali e dalla televisione. I bambini così imparano, liberano la loro fantasia e si divertono da impazzire.

Inoltre è sicuramente un ottimo modo per gli artisti di farsi conoscere, di conoscersi e far “rete” tra loro.

Per anni la meravigliosa Reggia di Colorno è stata inutilizzata o comunque non valorizzata come dovrebbe.

Quindi quale occasione migliore per sfruttare questa favolosa opera d’arte e dar valore al piccolo centro di Colorno?

Il primo anno la manifestazione durò solo una giornata e mezza ed è stata un vero e proprio successo!

Vi è stata così la necessità di prolungare il festival su più giornate, di integrare e ordinare maggiormente il programma.

A quest’oggi vengono presentati tre tipi di spettacoli:

1.a pagamento sul libretto: vi sono artisti di altissimo livello;

2.ad offerta libera sul libretto: vi sono artisti invitati dagli organizzatori;

3.Artisti improvvisati: artisti che occupano il loro pezzetto di strada ed improvvisano spettacoli durante l’arco della giornata, sorprendendo e coinvolgendo gli spettatori. Vi assicuro che c’è da ridere!!

Quest’anno poi tra gli ospiti vi è anche il famosissimo e amatissimo Cirque Bidon, che prevede già repliche anche dopo il festival.

Dall’anno scorso addirittura si sono previsti anche posti a sedere e si sono allestiti stand gastronomici per poter cenare e non perdersi nemmeno un momento del festival.

Sono davvero tutti matti per “Tutti matti per Colorno”.

Questo festival è un’occasione per tutti gli spettatori grandi e piccini di divertirsi, di tornare a quei giochi del passato e lasciarsi trasportare dalla fanciullezza che troppo spesso teniamo soppressa.

Può diventare un piacevolissimo momento da condividere con la famiglia e gli amici!!

Ma è indiscutibilmente un’occasione anche per tutti gli artisti di strada o professionisti di mostrare il loro talento, la loro passione e la loro creatività.

E per il paese di Colorno di aprirsi a sempre più persone e diffondere le sue opere d’arte!

Quindi non mancate!!!

Se pensi che questo articolo ti sia stato utile e/o ti è piaciuto metti un Like e condividi.

dsc_3808-300x200  dsc_3790-300x200