Immersi nella lettura

Abbiamo parlato di sport, avventura, ma non tutti sono portati per le attività motorie o possono svolgere attività fisica.

Però anche loro possono trovare il modo di staccare la spina senza dover fare km per visitare mondi sconosciuti o spendere un patrimonio per suite in una spa. Ci si può rilassare e vivere emozioni nel modo più semplice in assoluto: leggere un buon libro.

La lettura di un romanzo, di un giallo, di un fantasy, di un saggio può essere una vera e propria evasione…senza valutare gli aspetti benefici che ha sul nostro cervello e sulle nostre emozioni.

Natalie Phillips dell’Università di Stanford, con l’aiuto del suo team di neurobilogi, ha provato la relazione tra lettura, attenzione e distrazione e i loro effetti sull’attività cerebrale. L’esperimenti si è svolto effettuando risonanze magnetiche ai pazienti in fase di lettura. Il team scoprì che durante l’azione di lettura non solo al cervello affluiva più sangue, ma che questo maggior affluisse fosse destinato a quella parte del cervello impegnata nelle funzioni di esecuzione, cioè a quelle attività che richiedono maggiore attenzione.

Questo maggior afflusso di sangue riduce anche i rischi di malattie cerebrali, come l’Alzheimer o la demenza senile e aiuta a mantenere il nostro cervello più giovane.

La lettura è un vero e proprio esercizio per la nostra mente infatti aiuta a concentrarci meglio e allena la nostra memoria, pensate al fatto che quando leggiamo un romanzo, ancor meglio un giallo, dobbiamo ricordarci e fare attenzione a dettagli e avvenimenti.

La lettura inoltre è un ottimo antistress: il sangue che affluisce per la maggior parte al cervello rallenta i battiti cardiaci e provoca una sensazione di benessere, aumentando la produzione di feromoni, detti anche ormoni della felicità. Pensate alle sole emozioni che può dare la lettura: proviamo tensione e paura quando leggiamo un giallo, ci emozioniamo quando leggiamo un romanzo d’amore, ci divertiamo quando leggiamo un libro di avventura ecc ecc. Quando ci immergiamo nella lettura entriamo in un nuovo mondo, immaginiamo colori, volti, luoghi, suoni e odori sviluppando la nostra immaginazione…ci stacchiamo completamente dal mondo reale, facendo funzionare la nostra mente, senza essere ipnotizzati da uno schermo o ossessionati dalle notifiche di Facebook .

Leggere inoltre ci rende più colti: arricchiamo il nostro lessico e riusciamo ad essere più comprensibili agli altri, ci insegna a trovare svariate soluzioni ai nostri problemi e quindi ci rende più intelligenti.

Pensiamo anche all’aspetto economico: la lettura offre un ottimo intrattenimento a buon mercato.

William Menninger intorno agli anni ’30 ha iniziato a parlare di Libroterapia particolarmente indicata per la cura di sindrome depressive, disturbi di ansia e sessuali.

Sarebbe importantissimo iniziare la giornata con 10 minuti di lettura per attivare il nostro cervello, andare al lavoro più energici, concentrati e prima di dormire per rilassarci e toglierci lo stress della giornata.

Sono veramente colpita da quanto la lettura possa farci bene!! Bastano 10 minuti al giorno per migliorare la qualità della nostra vita in tutti i suoi aspetti!! Meraviglioso!! Allora spegniamo la tv e apriamo un buon libro, adesso prima di iniziare la nostra giornata!!!

Buon inizio a tutti amici miei!

20160608_050623000_ios-e1472986480416-300x122

 

Riordiniamo!!! Vi presento “Il magico potere del riordino di Marie Kondo

Hai mai pensato che il disordine è stress? “Il magico potere del riordino” è la soluzione al tuo problema.

E’, infatti, stato provato che il disordine causa pensieri negativi e stati di ansia.

Posso dire di averlo provato sulla mia pelle!!
Ora posso finalmente definirmi una persona ordinata. Strano  e impossibile crederlo anche per mia moglie! La quantità di vestiti ed oggetti nel mio armadio era spaventosa.

Quando mi serviva la maglietta celeste con colletto bianco dovevo scavare e riscavare per poi ricordarmi che era nascosta nel cassetto della cassettiera.

Grazie all’incontro con il libro “Il magico potere del riordino” di Marie Kondo la mia mente si è rilassata.
Con metodo e divisione dei vestiti, libri, fogli importanti e non , puoi respirare aria pulita e sentirti rilassato guadagnando tanto tempo.

La prima cosa da fare è buttare via tutto quello che non ti trasmette emozioni!!
Ammettiamolo: non è vero che andrai a rimettere vestiti, o rileggere libri o fogli che non ti hanno mai ispirato.

Non cercare pretesti per rimandare la decisione di buttarli, non riuscirai mai a liberarti del disordine e fare ordine nella tua mente.
Dopo aver letto il libro tutto d’un fiato, una sera, a casa da solo, mi sono messo all’opera!  Con grande entusiasmo ed energia ho messo tutti i vestiti sul letto e mi sono domandato come indica il libro: “Questo vestito mi emoziona? Lo voglio rivedere il prossimo anno nel mio armadio?”

Ho suddiviso gli abitii  nelle seguenti categorie: pantaloni e jeans, magliette e maglioni e intimo nel cassetto.

Poi li ho sistemati e piegati con amore posizionadoli tutti in verticale. In questo modo evito anche il cambio di stagione perché ho tutto a disposizione, senza dovermi sobbarcare lavoro extra e, stranamente, trovo tutto al primo colpo.
Vi devo dire la verità non è stato così facile come possa sembrare scartare i miei vestiti, perché caratterialmente tendo sempre ad accumulare qualsiasi cosa pensando che possa servire un domani.

Pensando a tutti quei vestiti inutilizzati ho riempito dei sacchi e li ho portati nella mia parrocchia dove effettuano la raccolta per persone più bisognose.

Così ho avuto la possibilità di essere stato utile per qualcuno e trovare una nuova casa a qui vestiti che avevo abbandonato.

Non sto delirando ma Marie Kondo insegna a farsi emozionare dai propri vestiti ed oggetti in modo da rendere più facile la scelta scartando quelli che non riescono a trasmetterti alcuna emozione.
Ogni volta che apro la mia anta dell’armadio devo dire che sono soddisfatto di aver fatto pulizia e ordine perché aiuta molto a liberare la mente da pensieri superflui e negativi. Anche mia moglie si è chiesta se sono veramente la stessa persona.

Un’altra cosa molto importante che insegna Marie Kondo ne “Il magico potere del riordino” è la gratitudine.

Infatti appena entri in casa ringraziala per il semplice motivo che ti accoglie, ti tiene al sicuro e ti fornisce calore e riparo.  Può sembrare una sciocchezza, ma cambia prospettiva e ti pone in un atteggiamento positivo e  che aiuta a superare lo stress quotidiano. Un ringraziamento fa sempre bene allo spirito.

Ragazzi leggetelo e buon riordino a tutti.

Non dimenticatevi di farmi sapere le vostre esperienze!!

Fabio

 

img_6714-e1466961973553-300x225

 

I benefici della corsa

Molti dei miei lettori avrebbero pensato che questo sarebbe stato il mio primissimo articolo, ma ho resistito alla tentazione però oggi, dopo una corsa mattutina alle h 5.30 rompo il silenzio e vi parlo della mia passione: la corsa.

Fermi tutti!!! Non sono una maratoneta e nemmeno una professionista, solo un’appassionata di quei 35/45 minuti al giorno per sentirmi rigenerata e rilassata. Non mi pongo obiettivi, tempi ecc ecc, corro e basta, perché mi fa sentire alla grande!!

Adoro correre perché si fa all’aria aperta, anche d’inverno (una felpa, una cuffietta e via): dopo essere rimasta in ufficio una giornata al chiuso, tra riscaldamento, puzze varie, è fantastico poter riossigenare muscoli e cervello. Mi aiuta ad alleviare quella pesantezza dovuta proprio alla mancanza di ossigeno. Non c’è la musica martellante delle palestre, ma puoi correre ascoltando la musica scelta da te nell’iPod.

Per correre non occorrono grandi attrezzature o grandi preparazioni, ma solo due scarpette di buona qualità per poter assorbire gli urti dovuti dall’impatto delle gambe sull’asfalto (alla Decathlon o su internet su siti come Amazon se ne trovano di tutti i tipi e per tutte e tasche).

20160621_044544228_ios-300x300

 

I tempi e la percorrenza la decidi tu, di volta in volta si migliora, la resistenza aumenta.

Se corri in modo individuale non hai orari e sei libero di andare ogni qual volta tu ne senta la necessità (sì proprio così! La corsa ti coinvolge così tanto, ti provoca così tanti benefici che diventerà più un bisogno che uno sforzo).

Puoi praticare questo sport ovunque tu sia: città, montagna, mare (io adoro correre all’alba in riva al mare, ogni volta che vado in vacanza non perdo mai l’occasione!)

 

Puoi svolgere l’attività in compagnia o individualmente.

20160618_100735430_ios-300x225

Inoltre la corsa ha benefici provati a livello scientifico. Ad esempio aiuta a diminuire il peso corporeo. Migliora l’efficienza cardiaca portando ad una diminuizione dell’ipertensione e dei livelli del colesterolo nel sangue. Correre stimola un processo chiamato lipolisi che aiuta a bruciare in modo più efficace i grassi e rinforza i muscoli.

Sono stati confermati da ricerche anche benefici a livello mentale. Infatti la corsa stimola il rilascio di endorfine. Queste aiutano a contrastare i disturbi di ansia e stress provocando euforia o sonnolenza, a seconda della quantità rilasciata.

Molti continuano a considerarmi matta…sarà…ma…toglietemi tutto ma non la mia corsetta!!

Se questo articolo ti è piaciuto e/o pensi sia stato utile metti un Like e/o Condividi.

Vacanza in campeggio…why not?

Dai Dai che arrivano le vacanze!!!

Non avete idea? non volete prenotare perchè il tempo è incerto? Non avete un gran budget? allora vi consiglio il campeggio!!!

Sinceramente sono una fan della vita da campeggio e vi spiego anche il perchè!

Innanzitutto in campeggio si respira aria pura: la maggior parte dei campeggi si trovano in riva al mare e riparati dal sole da una pineta.

Mi piace l’idea di non avere orari per colazione, pranzo e cena, ma sono libera di mangiare quando ne sento la voglia. E poi a me e Fabio piace tantissimo organizzare cene in riva al mare (in albergo non troverai mai questa pace e questo romanticismo).

dscn3203-300x225

 

Gli unici orari che si devono rispettare sono quelli del silenzio che rendono il campeggio una vera oasi di pace, durante le quali è un piacere farsi cullare dal venticello o immergersi nella lettura di un buon libro.

Un altro aspetto piacevole della vita da campeggio è la cordialità e socievolezza dei campeggiatori: se sei in difficoltà a montare la tenda arriva sempre qualcuno disposto ad aiutarti, a Ferragosto si organizzano spesso tavolate lungo i viali per festeggiare tutti insieme e sempre tutti insieme si gioca ai gavettoni.

Le auto possono entrare solo a passo d’uomo (durante le ore del silenzio invece non si può entrare) e ciò rende sicura la vita in camping anche per i più piccoli che possono correre o pedalare liberamente lungo i vialoni.

Quasi tutti i campeggi sono attrezzati per accogliere i nostri amici a 4 zampe, motivo in più per scegliere questo tipo di vacanza.

Ovviamente non vi sono le comodità dell’hotel ma si può sempre affittare un bungalow e ora in commercio sono disponibili materassi gonfiabili alti e comodi come quelli di casa e le tende sono dei veri mini appartamenti (per chi vuole iniziare alla Decathlon se ne trovano davvero di tutti i tipi e per tutte le tasche).

Per noi donne a volte l’hotel può sembrare una comodità perchè troviamo già tutto pronto, ma ormai tutti i campeggi sono dotati di gastronomie e ristoranti.

Insomma credo davvero che sia un’esperienza almeno da provare…poi fatemi sapere le vostre esperienze!!

 

Buona vacanza!!

img00086-20120624-0900-1-300x225

 

Se questo articolo ti è piaciuto e/o pensi sia stato utile metti un Like e Condividi

 

 

Rinascere da una passione

Questa riflessione nasce in occasione del Gola Gola festival di Parma al quale ha partecipato come ospite Benedetta Parodi. Seguo spesso le sue trasmissioni in quanto cucina piatti che possono essere preparati da tutti, anche da chi non è chef, e adatti alla vita di tutti i giorni (come il salva cena: piatto da preparare in 10 minuti con ciò di cui si dispone in frigo).

Vedendo Benedetta cucinare, come una qualsiasi madre di famiglia, mi sono detta: “ma guarda, è riuscita a fare della sua passione il suo lavoro!” riuscendo ad avere un notevole seguito, proprio anche grazie il messaggio e la serenità che sa trasmettere con semplicità.

20160611_080522511_iOS

Allora pensavo che anche cucinare può essere uno splendido modo di rilassarsi, di staccare. Io quando sono felice mi lancio in preparazioni di torte!!! Però pensateci bene: cucinare ci tiene impegnati mentalmente e fisicamente, quando cuciniamo spesso lo facciamo per le persone a noi più care o perchè abbiamo ospiti di cui amiamo la compagnia e cosa c’è di più piacevole che far piacere e far star bene le persone a cui vogliamo bene? siete single? benissimo ma che piacere ogni tanto dedicarsi ad una bella mangiata!! Io vado matta per la pizza e non c’è domenica senza la mia pizza preparata in casa (ogni domenica cerco di inventarmi gusti e abbinamenti nuovi!! Fabio è più tradizionalista con la sua solita 4 formaggi 😉 ).

Molte persone hanno anche intrapreso una bella carriera cucinando e vendendo i loro piatti: chi cucina a domicilia, chi si è specializzato in piatti vegani, chi nel cake design ecc ecc …

Ora lo scopo del mio blog non è creare e formare persone di successo o in carriera, voglio solo far trovare alle persone qualche soddisfazione e piacere nella vita, se poi queste passioni possono diventare il vostro lavoro, o possono essere una buon remunerazione per voi allora ben venga.

Bene allora cosa prepariamo per cena? Io ora mi lancio in una buona torta!!

Buon appetito!!!

a5b576b4-8f1d-4582-8155-350be0484fd8

Un amico a 4 zampe? Una bella scoperta!!!

Un amico a 4 zampe: la soluzione a tanti problemi.

Va bene, ammettiamolo, ci eravamo sbagliati…e di grosso!!!
Fabio ed io siamo sempre stati contrari agli animali in casa. Poi un giorno, la foto di quella cagnetta abbandonata per strada, quei due occhietti impauriti e dolci…non abbiamo resistito! Abbiamo telefonato e adottato la nostra Titty.
Io ho sempre avuto paura dei cani e sono (forse lo sarò per sempre) maniaca dell’igiene. Fabio non voleva tanti impegni, ma ci siamo lasciati guidare dall’istinto e dal cuore.
Da quando è arrivata Titty la nostra vita ci sembra diversa. Ci sentiamo meno stressati, e ci importa meno del mondo che ci circonda, meno discussioni e non ci arrabbiamo più per un nulla.

dsc_2957-300x200
Mah, come è possibile? Potrebbe essere stato l’arrivo di Titty? La risposta è si!!
Incuriosita ho voluto fare qualche ricerca ed ecco a voi cosa ho imparato:

a. guardare  il cane stimola l’ossitocina, l’ormone del buon umore, più lo guardi e più questo ormone si attiva e così diminuiscono ansia e depressione.
b.secondo il Journal of Personality and social psychology proprietari di cani e gatti hanno una maggior autostima.
c. un cane va portato fuori dalle 3\4 volte al giorno, non solo per i suoi bisogni ma anche per passeggiare quindi riduce la vita sedentaria facendo camminare il padrone.
d.spesso durante le passeggiate si incontrano altri padroni e si socializza, diminuisce così il senso di solitudine, si fanno nuovi incontri e…perchè no…magari anche l’anima gemella 😉 .
e. il cane è un amico fedele e sa trasmettere amore incondizionato, insegnando anche a noi umani questi valori. L’amore incondizionato, senza pregiudizi è fondamentale per interagire con bambini affetti dallo spettro dell’autismo.
f. accarezzare il cane rilassa, stende i nervi, toglie lo stress (in quel momento si pensa solo alla dolcezza e alle coccole) e di conseguenza rallenta il battito cardiaco, quindi si abbassa la pressione e si prevengono malattie cardiache.
g. l’Iternaztional Journal of Workpleace Health management ha osservato persone che potevano portare con loro i propri amici a 4 zampe e sapete cosa è risultato? Che la loro soddisfazione lavorativa è notevolmente aumentata.
h. per ultimo ma non meno importante è utilissimo avere un cane quando si hanno figli: insegna ai più piccoli ad avere cura degli altri e aumenta il loro senso di responsabiltà, nonché si rafforza il loro sistema immunitario.

Pensate solo alla pet therapy, a quanto viene utilizzata per aiutare pazienti affetti da depressione o che non vogliono collaborare col terapeuta.

Insomma ci state ancora pensando?!?! Io correrei al canile per cercare il mio nuovo amico a 4 zampe, amico unico, fedele, amorevole che può migliorare anche la nostra salute!

E dato che si avvicinano le vacanze ci penserei bene ad abbandonare il mio cane o il mio gatto!!! Ci fanno stare così bene perchè dobbiamo liberarcene?

Ci sono pensioni, campeggi, appartamenti in montagna o al mare adatti anche per loro oppure pensioni per cani dove li possiamo lasciare in compagnia di altri simili!

Questa davvero è stata un’esperienza pazzesca ed emozionante!!!

Mezz’ora con la nostra Titty ci basta per toglierci lo stress e le arrabbiature della giornata!

Buona serata amici e pensate davvero ad accogliere un amico a 4 zampe!!

dsc_3067-300x200  dsc_2838-300x200

 

Passeggiata rinfrescante

Giugno è tempo di matrimoni: ti trovi spesso il sabato alle h.15.00 a smangiucchiare a qualche buffet per ritrovarti poi a scoppiare dopo una cena infinita e la torta nuziale (che con tutta quella panna non possiamo definire light). E per fortuna che ai nostri tempi si balla e ci si diverte!!!

La domenica, dopo essersi svegliati ad un orario indecente, occorre smaltire i bagordi!!!

D’estate cosa c’è di più rilassante e rinfrescante di una bella passeggiata in montagna?

La scorsa domenica abbiamo pensato a qualcosa di tranquillo e vicino a Parma: il lago Scuro. Lago di origine glaciale, si trova ad un’altezza di  1527 m, è facilmente raggiungibile in automobile da Berceto, passando per Bosco di Corniglio si arriva al Rifugio Lagoni, da cui si imbocca il sentiero 711 che sale tra i faggi fino ad un bivio. Si va a destra (sentiero 715) e in poco tempo si è alla conca del Lago Scuro. Noi abbiamo lasciato l’auto al parcheggio e abbiamo raggiungo il Lago a piedi. Il sentiero è facilmente percorribile e ombreggiato, adatto anche per chi non è mai stato in montagna o a bambini.

Dopo circa un’oretta, un’oretta e mezza di camminata siamo arrivati al rifugio dove abbiamo assaporato un ottimo panino col classico pane di montagna e salume affettato al momento. Oltre a questo è possibile pranzare con piatti tipici di ottima qualità.

Camminare in montagna ha ottimi benefici: 1. non sempre il cellulare prende la linea e così possiamo goderci il panorama, il silenzio o chiacchierare e liberare la mente senza avere l’ossessione di controllare mail, messaggi ecc.ecc; 2. l’aria è ottima, non si respira l’inquinamento della città, 3. rinforziamo la muscolatura con buoni sali e scendi e rinforziamo il cuore con un allenamento comunque dolce (almeno in questi percorsi).

20140706_161603-300x180

 

Questo è solo uno dei tanti itinerari percorsi da me e Fabio…man mano ne vedremo altri..

Insomma amici da una semplice passeggiata può nascere una vera e propria passione per l’escursionismo. Basta andare alla Decathlon e attrezzarvi con un paio di scarpette adatte e via!

Al Lago Scuro e al rifugio dei Lagoni d’estate sono disponibili anche tante attività: dalla mountain bike all’osservazione delle stelle, dalla pesca alla raccolta dei funghi.

Consultate il sito: www.rifugiolagoni.it.

Qualsiasi cosa facciate va bene purchè stacchiate la mente, andate in cerca di idee nuove e passioni nuove, distraetevi e dimenticate per qualche ora il lavoro e i problemi!!

See you soon friends!!

Mary

20140706_160704-300x225

 

Regalo con avventura

In occasione dei 30 anni di Fabio, ho pensato di regalargli qualcosa di diverso, qualcosa che potesse ricordare, che non fosse però il solito oggetto. Così pensai di regalare un “pacchetto avventura” (cofanetti Smartbox o Emozione3). Fabio decise di passare una giornata in Valtellina, a Teglio per provare il rafting!!

Decidemmo di partire il giorno precedente per un giro rilassante nei dintorni, e vi assicuro che ne vale davvero la pena, e per apprezzare alla sera l’ottima cucina con i classici pizzoccheri fontina e speck.

Alle h.9.00 della mattina incontro alla base per partire per l’avventura!!

Ci siamo incontrati con i responsabili, gli istruttori e altri partecipanti. Eravamo due gommoni da 8 persone ciascuno. Ci siamo cambiati (da casa occorre portare solo un costume e una maglietta), abbiamo indossato mute, caschetti e giubbotti di salvataggio di cui ci hanno dotato i responsabili della Base Valtellina Rafting.

Dopo una breve lezione eccoci imbarcati e pronti…partenza…VIA!!!!

All’inizio il percorso è tranquillo in modo da prendere confidenza col gommone e la pagaia e per assaporare il panorama mozzafiato

 

Durante il percorso ecco che si inizia a prendere velocità e si inizia ad affrontare le prime rapide!! Ecco che inizia il divertimento…tutto ovviamente in piena sicurezza e rilassatezza!! Qui in Italia non vi sono percorsi di particolare pericolosità, inoltre come prima volta è sempre bene praticare rafting lungo un percorso tranquillo in modo da apprezzare questo sport senza avere paura e rischiare infortuni.

Gli istruttori durante il percorso ci hanno fatto fare una sosta e nuotare nelle rapide! Ragazzi stringete i denti e sopportate l’acqua davvero fredda (ma fredda fredda!!!) ma lasciatevi andare al divertimento!!

Poi via che si riparte!!

La gita dura circa un paio di ore…lontano da tutto, nel silenzio e nello splendore delle valli della Valtellina…lasciate alla base i telefonini e divertitevi!!

Alla base al ritorno, dopo una doccia calda, era possibile anche fermarsi per un picnic e /o una grigliata (la base era dotata di tavoli e griglia), oppure potrete mangiare in un qualche ristorante nei dintorni e recuperare le calorie perse pagaiando!!

Spero questa idea vi possa essere stata utile per un regalo che esca dai soliti oggetti o solo per passare una giornata diversa!

A presto…have fun ragazzi!!!

img_2539-225x300 img_2540-225x300

 

Alla scoperta dello yoga

Ciao a tutti amici!!!

In occasione del festival Parma Etica, in corso nella mia città in questi giorni, sono venuta a contatto con scuole di yoga.

Non mi ero mai interessata più di tanto a questa disciplina, ma ne sono rimasta davvero colpita. Con il sostantivo sanscrito Yoga nella terminologia delle religioni originarie dell’India si indicano le pratiche ascetiche e meditative. Non specifico di alcuna particolare tradizione, lo Yoga è stato principalmente inteso come mezzo di realizzazione e salvezza

spirituale.

yoga2

 

Oggi lo Yoga è inteso come un’insieme di attività comprensivo di ginnastiche del corpo e della respirazione che attraverso la meditazione portano al rilassamento.

Ho sempre sottovalutato lo Yoga come disciplina ma mi sono dovuta ricredere: è uno sport davvero completo che muove ogni singolo muscolo, apportando benefici anche agli organi interni.

Le posizioni (asana) apportano miglioramenti a tutti i sistemi del corpo: circolatorio, muscolare, scheletrico ed endocrino grazie ad esercizi e posizioni rafforzanti la muscolatura e rilassanti.

Le asana inoltre, sviluppano una certa flessibilità evitando così infortuni e riducendo notevolmente dolori reumatici.

Questa flessibilità aiuta i muscoli a rilassarsi e quindi riduce lo stress e bilancia i centri energetici.

L’insieme di esercizi fisici, mentali e respiratori non solo incrementano la nostra coordinazione e il nostro equilibrio ma stimolano il metabolismo e aiutano il sistema digestivo. Ciò perchè molte posizioni prevedono un intenso utilizzo di addominali, che nello stesso tempo riduce mal di schiena e mal di testa.

Si è detto che lo yoga prevede anche esercizi respiratori che, non solo aumentano la funzionalità polmonare che permette una maggiore ossigenazione dei tessuti, ma rallentano anche il battito cardiaco che abbassa la pressione e rafforzano il cuore. Ed è proprio questo il motivo per cui lo yoga è praticato da atleti che vogliono migliorare le loro prestazioni.

Lo yoga, infine, stimola il sistema parasimpatico avviando un’azione calmante che indirettamente porta ad un rafforzamento del sistema immunitario.

Dopo tutti questi benefici mi spiego il perchè della nascita di tanti centri yoga e del continuo aumento della domanda di partecipazione a corsi che insegnano tecniche di rilassamento derivanti dallo yoga-

Allora perchè non facciamo un salto al centro più vicno a casa nostra e non poroviamo una lezione

Io vado…

A presto!

 

yoga-300x300